Category Cose da mamme

La maglia azzurra. Sono orgogliosa di essere italiana?

Sono certa che avete capito che non amo vivere in Irlanda. Non mi sento expat, non ho tagliato il cordone ombelicale, non ho mai pensato che sarei stata qui per sempre. Allo stesso tempo sono figlia di un Veneto che spesso non mi appartiene: non parlo dialetto, non bevo vino, mi dicono che di veneto non ho nemmeno l’accento. Nonostante questo ho imparato ad amarlo: un Veneto di paesaggi, di colline verdi, di piazze, di ville, di musei, di imprese. Un Veneto in cui voglio tornare. Alle elementari sentivo parlare di Europa e per qualche strano e meraviglioso motivo sono cresciuta sentendomi più europea che italiana. Mio papà si aspettava che io stessi in piedi ascoltando l’Inno nazionale prima delle partite ma senza mai darmi un vero motivo per farlo, così ho imparato a sgattaiolare da qualche parte e a tornare in salotto solo a qualche minuto dall’inizio.

Sono sempre stata orgogliosa di essere nata a Vicenza perché amo la città che Palladio ha reso bellissima. Sono orgogliosa di avere frequentato l’università a Venezia perché la conosco in modo speciale, la amo ed è sempre un ottimo inizio di conversazione. Sopratutto se sei all’Estero. “Di dove sei?” “Italia. Vicino Venezia” “Ooohh”. Forse qui a Dublino ho cominciato ad essere orgogliosa anche di essere italiana. Read More

Il lunch box: cosa ci metto?

La mia routine del mattino prevede tre cose. Doccia, caffè, mettere nel tostapane i panini dei bambini. Sì perché già alla pre school del figlio Nano i bambini si portano la merenda da casa. Non la merenda come la facevamo noi alle elementari, con i cracker che si sbriciolavano nella cartella o il succo che si schiacciava sotto il peso del sussidiario e bagnava tutto (dai, non sarà successo solo a me, fate outing anche voi). La merenda nel lunch box.

Prima fase di vita irlandese, superata da mesi: procurarsi il lunch box. Ce ne sono di bellissimi on line vero? Noi però ne abbiamo preso uno economico al Dunnes Store, per vedere come funzionava la cosa, e per il figlio Elfo quello è rimasto. Verde e bianco, un po’ triste, ma mica dev’essere per forza bello come quello degli altri, giusto? Sì, ammetto che non mi piace, io lo volevo di design 😉 Al figlio Nano è andata un po’ meglio perché la maestra, montessoriana, un giorno mi ha chiesto di cambiarlo con qualcosa che lui riuscisse ad aprire da solo. Ho preso una scatolina al Lidl, non è particolarmente ermetica ma né panino né briciole sono mai usciti.

Seconda fase di vita irlandese: cosa si mette nel lunch box? Istruzioni della scuola: qualcosa di sano. Niente dolci, niente bibite zuccherate. Pane, formaggio, yogurt, frutta, verdura… Se vi state immaginando che i miei figli mangino cose sane vi fermo subito. Read More

Organizzare un compleanno al Leisurplex

Figlio Elfo ha compiuto sei anni. Siamo a Dublino da pochi mesi ma si è già fatto degli amici, alcuni parlano italiano e non ci sono problemi, altri parlano inglese ed è davvero molto buffo vedere come comunicano. Sono molto orgogliosa del mio bambino che la scorsa estate non voleva saperne di imparare i colori o i numeri in questa strana lingua. Tanto impegno valeva una bella festa di compleanno: l’ho organizzata al Leisurplex di Blanchardstown, Dublino 15.

May the force be with you cupcake

Come per il compleanno del figlio Nano, sono dovuta scendere a compromessi: non potendo organizzare una festa in casa ho cercato di mantenere il tema Star Wars il più possibile ma come vi raccontavo la scorsa settimana non sempre le migliori intenzioni sono sufficienti. Read More

Dovevo proprio organizzare un compleanno a tema Star Wars?

L’organizzazione del compleanno del figlio Nano per me inizia i primi giorni dell’anno, nel picco massimo della mia creatività. L’organizzazione del compleanno del figlio Elfo, invece, coincide con la coda dell’inverno. Il momento peggiore dell’anno per chi come me andrebbe volentieri in letargo e ha ormai finito le scorte di sole cuore amore. Ormai lo so so, mi conosco, quindi quest’anno per gli inviti e altri dettagli mi sono fatta un dare una mano. La prossima settimana vi svelerò chi mi ha aiutata a sviluppare il tema Star Wars! Inviti a tema Star Wars

Devo ammettere che figlio Elfo è stato spesso un po’ sfortunato con i compleanni. Il secondo non era male, a tema trenino, ma ancora non avevo trovato la giusta formula. Il terzo stato quello in cui mi sono per la prima volta cimentata in una sweet table (il tema erano i Barbapapà). Il quarto anno, mentre il fratello aveva festeggiato con la festa a tema circo più memorabile di sempre, a lui era toccato un compleanno in sordina senza un vero tema, mascherato da “tema quarto compleanno!”. Read More

15 marzo 2015. L’incidente

Non l’ho segnato nel calendario. Se potessi questa data la dimenticherei, se potessi mi dimenticherei della frattura al coccige che dopo un anno ancora mi tormenta: non riesco a stare seduta sul divano, o al cinema, senza ricordarmi. Ho scritto questa data almeno un centinaio di volte nell’ultimo anno, in un iter assicurativo che forse finalmente sta per concludersi. Un anno fa ho subito un incidente stradale. Ve lo racconto perché in questo blog parlo spesso da mamma e i miei bambini erano a bordo di questa auto. Questa non è una foto di repertorio, questa era la nostra auto.

Incidente con bambini Non voglio raccontarvi la dinamica nei dettagli, voglio raccontarvi come ci siamo salvati tutti. Perché la botta, lo vedete, è stata forte. Read More

Buon quarto compleanno! #compleannoAstronauta

Infine il giorno del compleanno Astronauta è arrivato. Tra decorazioni e bambini nel lettone ho dormito gran poco nelle ultime notti, ma è stato grandioso essere di nuovo al lavoro a pieno ritmo.

La torta del mio piccolo astronauta
La torta del mio piccolo astronauta. Foto @Sognando Cupcake

Ieri sera abbiamo festeggiato con i nonni, che sono venuti a trovarci qualche giorno. Abbiamo mangiato pizza, che già di per sé è sempre una festa, e poi abbiamo tagliato la torta e scartato i regali. Ho scelto di preparare una torta non ricoperta in pasta di zucchero, più da “adulti”. Tre strati di torta con miele, farcita e ricoperta con cream cheese frosting al miele. Deliziosa!  Read More

Aiuto sono in ritardo! #compleannoAstronauta

Sabato, domenica, lunedì. Mancano tre giorni. A cosa? Al compleanno Astronauta, finalmente! Controllo la lista così come l’avevo lasciata nello scorso post.

  • Scegliere i colori 
  • Comperare o realizzare i bigliettini
  • Comperare o ordinare i palloncini
  • Preparare i sacchettini
  • Trovare le caramelle per i sacchettini
  • Preparare i biscotti
  • Realizzare e stampare etichette per scatoline Smarties (pillole per astronauti)
  • Festone con pianeti: il sistema solare
  • Etichette con lista ingredienti per i biscotti

Wow. Avevo iniziato a scrivere con l’idea di essere catastroficamente in ritardo, ma in effetti ho fatto quasi tutto. Ora mi sento incredibilmente carica! Wow!

Space cookies per un compleanno Astronauta
I biscotti sono pronti per essere decorati

Read More

Come organizzare un compleanno a tema astronauta. Terza puntata

Sono in quel momento in cui le prime idee per la festa a tema prendono forma e ogni giorno me ne viene una nuova. Il momento in cui ciò che mi serve è un planner, un vero elenco delle cose che voglio fare e una persona di buon senso che mi dica “non puoi fare tutto, togli qualcosa da quella lista”. Temo di non avere nessuna delle tre. Vi sto raccontando settimana dopo settimana come organizzo la festa di compleanno a tema Astronauta del figlio Nano, anche se comincio a sospettare che “organizzo” non sia la parola più corretta. “Improvviso” probabilmente sarebbe più adatta.

compleanno a tema astronauta
Preparare i sacchettini, fatto (quasi fatto)

Nel post precedente eravamo rimasti a questa lista Read More

Come organizzare un compleanno a tema Astronauta. Seconda puntata

Sono letteralmente sommersa di cose che voglio fare, di libri da leggere, di cose da imparare. Tra queste c’è imparare a concludere le cose che inizio, perché sono un’entusiasta, cerco sempre nuovi stimoli e mi perdo spesso per strada. Come vi dicevo sto organizzando il quarto compleanno del figlio Nano, e sarà un compleanno a tema Astronauta. Mancano poco più di 15 giorni, il che significa che sono un po’ in ritardo ed è il momento di accelerare con i preparativi.

bambino Astronauta

Niente panico, facciamo il punto della situazione. Cosa ho fatto finora? Read More

Come organizzare un compleanno a tema Astronauta. Prima puntata

Per me l’arrivo di Gennaio, più che buoni proposti, agende e liste, significa una sola cosa: organizzare la festa del figlio Nano, che quest’anno compie 4 anni. Per i loro compleanni organizzo quasi sempre una festa a tema. Abbiamo già avuto compleanni a tema Barbababà, circo, automobili da corsa e pinguini. Il migliore in assoluto è stato quello a tema circo. Ho imparato che una festa di compleanno a tema si organizza con un mese di anticipo, così c’è il tempo di divertirsi, di svaligiare Tiger, di perdersi su Pinterest e di ritrovarsi tra gli scaffali cercando il giusto colore per i piattini e le salviette.

Fonte immagine Pixabay

Ho già adocchiato dei bigliettini di invito a forma di razzo spaziale e la mia fantasia si è subito messa in moto. Read More