Mostra 18 Risultato(i)
Cupcakes

I migliori cupcakes di Dublino . Dove trovarli e mangiarli

Ho deciso di scrivere questo post prima che sia troppo tardi. Prima che all’Ufficio Turismo di Dublino appendano la mia foto come bersaglio per le frecciette, per esempio. A volte mi immagino la scena, perché più di una persona che sia stata a Dublino dopo aver parlato con me mi ha detto “Sai Lisa, in effetti …

Otto mesi expat

I miei luoghi del cuore a Dublino

“Lisa ti manca Dublino?”. Me l’hanno chiesto in molti, probabilmente hanno cambiato domanda visto che a Come stai? spesso non rispondo, come dicevo. No, non mi manca Dublino. Soprattutto quando mi rendo conto che a Dublino non sarei in maniche corte e sandali a inizio settembre. In Irlanda l’autunno è iniziato ufficialmente in agosto e a …

Bambini a Dublino Otto mesi expat

Il camioncino dei gelati. Mr Whippy

Era novembre, il sole tramontava presto e subito diventava così buio che quasi non si vedeva il giardino. Cercavo di prendere confidenza con la casa, con il quartiere, con Dublino. Tutti i giorni, alle sei, da qualsiasi stanza della casa, sentivo un jingle. Una strana suoneria del cellulare del vicino di casa? Ma solo alle sei e …

Bambini a Dublino mostre e musei

Alla scoperta di Dublino vichinga. Dublinia

Il posto migliore dove imparare tutto sulla Dublino vichinga è un museo, Dublinia. Stando a quanto ne ho capito io, la città è molto fiera della propria fondazione vichinga. Il nome stesso della città deriva dalla lingua vichinga: An Duhb Linn (che poi significa acqua nera. E no, non è la Guinness). Per dire, una della cose che figlio Elfo …

Otto mesi expat

Sono una springsteeniana. Questa è la settimana Bruce

Questa è la settimana Bruce. È la settimana in cui Bruce Springsteen fa due concerti a Dublino, a Croke Park, e io ho i biglietti per entrambi. Tre anni dopo l’ultimo. È la settimana in cui sogno il concerto tutte le notti, in cui mi sveglio al mattino e penso “mancano 12 ore al concerto” e …

Bambini a Dublino

Evviva, lavoro in una bakery! O forse no…

E’ vero, questo mese sono stata molto offline. Non ho sfornato, non ho fotografato, non ho quasi scritto e ho anche condiviso pochissimi contenuti. Ma non sono in preda ad una pigrizia primaverile: in effetti ho iniziato a lavorare. Tutto è iniziato con un volantino visto in una delle bacheche alla preschool. Non un annuncio di lavoro, ma un …